easy html site design

Perchè scegliere Via Po Due

a due passi da Piazza Castello

Via Po Due. Stupendo alloggio all'interno di un palazzo storico nel centro storico di Torino.

Accessibile comodamente tramite mezzi pubblici.

A pochi passi dalle principali attrazioni di Torino.

Alloggio composto da ampio salotto con cucina, bagno e soppalco con letto.


Il quartiere


L'abitazione si trova nella centralissima via Po. Sarete a pochi passi dalle principali attrazioni di Torino quali la Mole Antonelliana con al suo interno il Museo del Cinema, il Museo Egizio, Palazzo Reale, Palazzo Madama, la Gran Madre ed il Duomo.

Per le vostre uscite serali percorrendo poche centinaia di metri vi troverete nel Quadrilatero romano oppure in direzione opposta nel quartiere di San Salvario, i due cuori pulsanti della movida torinese.

Nel caso preferiste serate più galanti e formali nell'attigua Piazza Castello vi aspetta il celebre Teatro Regio con le sue opere liriche.

Durante il periodo natalizio le vostre notti saranno illuminate dalle splendide "Luci d'Artista". Queste installazioni luminose sono state ideate da famosi artisti per far risplendere le vie centrali di Torino e riscaldare di luce le notti fredde.


Un giro nei dintorni


L'alloggio è comodamente servito da tutti i mezzi pubblici.Sarà comunque bellissimo lasciare l'auto e scoprire la città a piedi perchè la posizione dell'appartamento consente di raggiungere tutti i punti strategici della città


Servizi
Internet Wifi - Edificio con ascensore - Cucina - Aria Condizionata - Riscaldamento  - Ferro da Stiro - Tv - Asciugacapelli - Lavatrice - Appendiabiti


Prezzi

90 € per Notte - soggiorno minimo 2 notti

Ospiti extra: 20€ / notte dopo 2 ospiti

Spese di pulizia: 30€

Sconto settimanale: 19%

Sconto mensile: 50%


Regole della casa

Check-in dopo le 15:00

La casa è dotata di un letto matrimoniale è un divano-letto a due piazze. La prenotazione per due persone prevede un solo letto, qualora venisse richiesto l'utilizzo del secondo letto verrà applicata una sovrattassa di €20.

Vi chiediamo di astenervi dal fumare ed effettuare una raccolta differenziata dei rifiuti. 

Vi preghiamo di rispettare il sonno dei vicini e di non fare rumore o di ascoltare musica ad alto volume.

Siete pregati di non ospitare più persone di quanto concordato.


Termini di cancellazione Flessibili

Effettua una cancellazione fino a 24 ore prima del viaggio per ottenere un rimborso totale. Se effettui una cancellazione nelle 24 ore prima del viaggio, il primo pernottamento non è rimborsabile, a eccezione dei costi.

Cosa vedere nei pressi di Via Po Due

in centro a Torino
Mole Antonelliana Marco Carulli

Mole Antonelliana

600 metri da Via Po Due

La Mole Antonelliana, simbolo architettonico di Torino, fu iniziata dall’architetto novarese Alessandro Antonelli nel 1863. Concepita originariamente come sinagoga, venne acquisita nel 1878 dal Comune di Torino, mentre era ancora in costruzione, per farne un monumento all’unità nazionale.

Palazzo Madama

200 da Via Po Due

Palazzo Madama e Casaforte degli Acaja è un complesso architettonico e storico situato nella centrale piazza Castello a Torino. È patrimonio mondiale dell'umanità UNESCO, come parte del sito seriale Residenze Sabaude. Nel palazzo ha sede il Museo civico d'arte antica.

Palazzo Reale

250m da Via Po Due

Il Palazzo Reale di Torino è la prima e più importante tra le residenze sabaude in Piemonte, teatro della politica del regno sabaudo per almeno tre secoli.
È collocato nel cuore della città, da cui si dipartono le principali arterie del centro storico: via Po, via Roma, via Garibaldi e via Pietro Micca.

Piazza San Carlo

650m da Via Po Due

Piazza San Carlo è una delle più importanti piazze del centro storico di Torino. Spesso soprannominata dai torinesi il "salotto" della città, è inserita all'interno dell'asse viario di via Roma, che la collega a piazza Castello e a piazza Carlo Felice.

Porte Palatine

900m da Via Po Due

La Porta Palatina, ancora oggi uno dei monumenti simbolo di Torino, è uno degli esempi meglio conservati di porta urbica edificata all’inizio della nostra era.

Palazzo Carignano

300m da Via Po Due

Piazza Palazzo di Città è una piccola piazza di Torino, sita nel cuore del capoluogo piemontese, in corrispondenza della parte centrale dell'antica città romana, e ospita il Palazzo Civico, sede dell'amministrazione locale.

Piazza Vittorio Veneto

850m da Via Po Due

E' una delle piazze più belle ed importati del capoluogo piemontese. La piazza si trova nel centro di Torino, sulle rive del Po, di fronte alla Chiesa  Gran Madre. 

Duomo di Torino

500m da Via Po Due

Il Duomo di Torino, dedicato a San Giovanni Battista sorge nella piazza, anch’essa intitolata al santo, nei pressi del Palazzo e del Giardino Reale e a pochi passi da piazza Castello e dal Teatro Romano dell’antica Augusta Taurinorum, quindi in pieno centro storico

Un po' di storia di Via PO

Un luogo affascinante

Da Piazza Castello a piazza Vittorio Veneto, tra portici che racchiudono negozi di antiquariato, librerie e locali storici come il Caffè Florio è una delle tante passeggiate che Torino offre ai suoi visitatori Via Po , larga 30 metri (compresi i portici) e lunga 704, venne realizzata in modo non parallelo a causa della necessità di collegare il centro della città con il ponte sul Po. I portici che la caratterizzano, congiunti a quelli di piazza Castello, via Roma e via Pietro Micca, creano il più lungo sistema di portici presente in città. Il lato sinistro della via si contraddistingue per i terrazzi di copertura che ricoprono tutti gli attraversamenti pedonali, viceversa assenti sul lato destro. In questo modo il lato sinistro garantisce la continuità dei portici fino al termine di piazza Vittorio Veneto.

Il selciato è caratterizzato dal rivestimento lapideo tipico delle maggiori vie del centro di Torino. La via rappresenta da tempo un'importante arteria di comunicazione; è percorsa da numerose linee di tram e autobus ed è spesso utilizzata per cortei di sfilate o manifestazioni pubbliche : classica è quella dei lavoratori ogni Primo Maggio .

Nella seconda metà del Seicento, a seguito anche di periodiche epidemie di peste, si rese necessario una radicale opera di risanamento della Contrada di Po, considerata malsana e insalubre.

Frutto del secondo ampliamento urbanistico di Torino, promosso nel 1663 dal duca Carlo Emanuele II di Savoia e continuato per volere dalla reggente Maria Giovanna Battista di Savoia, la nuova Contrada di Po fu progettata dall'architetto Amedeo di Castellamonte e inaugurata nel 1674.

Il suo percorso obliquo divenne l'arteria principale del quartiere Borgo Nuovo in cui si erano concentrati, sin dal tardo medioevo, edifici istituzionali come lo Studium (l'attuale Università di Torino) inaugurato nel 1404, un'accademia militare, studi professionali e, in seguito anche l'Accademia Albertina di Belle Arti. Il suo compito era congiungere piazza castello, cuore del potere sabaudo, con quella che fino alla fine del XVIII secolo era la Piazza d'Armi della città, ovvero l'attuale piazza Vittorio Veneto.[1]

Inoltre, la via segnava la strada per Chieri e il Monferrato, che partiva dal vecchio ponte sul Po che sorgeva nei pressi dell'attuale e che era l'unico varco che consentiva di superare il fiume.

Nel 1720, sotto il regno di Vittorio Amedeo II di Savoia, vi furono dei rimaneggiamenti agli edifici che portarono all'aggiunta dei portici che la caratterizzano e fu nominata via Po. Nella seconda metà dell'Ottocento, su volere di re Vittorio Emanuele I di Savoia, furono aggiunti i terrazzi a copertura dei passaggi pedonali in modo da consentire al sovrano e al suo seguito di raggiungere la chiesa della Gran Madre situata oltre il ponte, percorrendo indisturbato il tragitto da Palazzo Reale anche in caso di pioggia.

Nel 1862, nella notte del 28 agosto, un grosso incendio distrugge casa Tarino, al numero 18 della via, causando ben 17 morti tra i vigili del fuoco ed i soccorritori intervenuti.[2]

Durante la seconda guerra mondiale il quartiere subì gravi danni a seguito dei bombardamenti del 1944 e ad essere più colpito fu prevalentemente il lato destro della via.[3]

Il 1º ottobre 1977 la via fu attraversata da una manifestazione di protesta studentesca che degenerò nell'attentato incendiario all'"Angelo Azzurro", un locale che esisteva nell'ultimo tratto sul lato destro della via e che portò alla morte di Roberto Crescenzio, studente lavoratore.[4]

Via Po costituì l'asse del secondo ampliamento urbanistico, progettato da Amedeo di Castellamonte nel 1673; partendo da piazza Castello la via porta verso il fiume Po, con sbocco nell'ottocentesca piazza Vittorio Veneto.

Con elegante uniformità si susseguono i bei palazzi a porticato continuo, uniti da terrazzi nel lato nord e interrotti dalle chiese barocche di San Francesco da Paolae della SS. Annunziata.

Come raggiungerci

Siamo in pieno centro!

COME RAGGIUNGERCI:

Facilmente raggiungibile tramite tutti i mezzi pubblici:                     

treno: stazione di Porta Nuova                       

autobus/tram: linee 61,68, 67,27,58b                              

metro: fermata “Porta Nuova”                    

in auto: da tangenziale Sud uscita “Moncalieri”; da tangenziale Nord uscita “corso Regina Margherita”


Dalla stazione PORTA NUOVA: attraversate corso Vittorio Emanuele II, girate a sinistra in via Lagrange percorrete tutta via Lagrange fino a che non arriverete In Piazza Castello. A questo punto girate a destra sotto i portici della piazza fino ad arrivare al numero 2. ( 15 minuti a piedi oppure potete prendere bus 4 o 11 in via Sacchi e scendere alla fermata BERTOLA o fermata GARIBALDI ).


Dalla stazione PORTA SUSA: percorrete Via Cernaia e proseguite per Via Pietro Micca. Attraversate Piazza Castello. ( 20 minuti a piedi oppure bus 13 o 56: fermata CASTELLO ).


Dall'aereoporto di CASELLE: bus SADEM, fermata PORTA SUSA e poi Bus 13 o 56: fermata CASTELLO.

In macchina: seguite le indicazioni per centro città. Piazza Castello è all'interno della ZTL (Zona Traffico Limitato) da lunedi a venerdi dalle 7.30 alle 10.30 non è possibile transitare. Non disponiamo di un posto auto riservato; il parcheggio nella zona, fuori dall'orario della ZTL, è a pagamento, ma a pochi minuti a piedi è possibile lasciare la macchina già fuori da zona a pagamento e ZTL (indirizzo esatto: Lungo Dora Siena, 14 ).


Per i parcheggi vi potete rivolgere:

- garage privato GARAGE LA MOLE Corso San Maurizio 18 bis 011/19916537 3406563547 garagelamole@libero.it  

Inoltre:

- in Piazza Castello è presente un parcheggio sotterraneo (ingresso Piazza Castello ang. via Viotti): PARCHEGGIO ROMA - SAN CARLO - CASTELLO Posti auto a rotazione 813, Orario di apertura continuato ,Tariffa oraria: € 2 all'ora - Soci ACI € 1,80 Telefono: 011 5623514 E-mail info@acitorino.it Sito web www.acitorino.it 

- PARCHEGGIO PALAZZO - C.so XI Febbraio / Via Fiochetto Posti auto a rotazione: 860 Orario di apertura: Lun-Sab 07.00 - 21.00 - chiuso domenica e festivi Tariffa oraria: € 1,30 all'ora dalle 07.00 alle 21.00 dopo le 21.00 € 1,30 telefono: 011 4310337 E-mail to.palazzo@apcoa.it Sito web www.apcoa.it 

-:Parcheggio Vittorio Park

Piazza Vittorio Veneto 10124 Torino : +39 011 884153 : tpv@bestinparking.it. 

Aperto 24/24 ,tariffa oraria € 1.50/ora

CONTATTACI

Prenota il tuo soggiorno in Via Po Due